Far East Film Festival 20

Udine Italy April 20th/ April 28th 2018
The Film Festival For Popular Asian Cinema
Teatro Nuovo Giovanni da Udine
Martedì 25 Aprile, ore 12.50

CALENDARIO

Per data

LMMGVSD
    212223

Per titolo

Ricerca

52 Hz, I Love You

Wei Te-sheng, il regista che sta dietro il successone della commedia drammatica sentimentale Cape No. 7 (2008) e dell’epica in costume Warriors of the Rainbow: Seediq Bale (2011), ritorna con il suo primo sforzo registico dopo sei anni di pausa. 52Hz, I Love You è una raccolta di semplici storie d’amore che esplodono in un misto tra commedia sentimentale e musical, con tanto di canzoni originali e attori cantanti alle prime armi come protagonisti. Il film avrebbe potuto essere più semplice, ma Wei Te-sheng non sceglie mai la strada più facile.

Ambientato a Taipei nel giorno di San Valentino, il film presenta individui innamorati più o meno felicemente, in storie talmente semplici che potrebbero benissimo essere definite dei cliché. Ma 52Hz, I Love You trionfa grazie al suo sentimento, che esprime in modo ardente, col cuore in mano, attraverso un gran numero di canzoni che definiscono l’atmosfera, sviluppano i personaggi, forniscono delle spiegazioni e celebrano l’amore. In totale, il film contiene oltre settanta minuti di canzoni per una durata complessiva di 109 minuti. Dal punto di vista puramente musicale, 52Hz, I Love You possiede lo stesso ritmo di La La Land.

La prima delle due storie d’amore principali del film è quella tra la fiorista Xin (Chuang Chuan-ying) e il fornaio Ang (Lin Chung-yu). Lei ha poco più di trent’anni e si lamenta per il fatto di essere single, mentre lui si rifà alla balena a 52-hertz, un esemplare unico di balena in grado di emettere un richiamo amoroso alla frequenza di 52-hertz – il parallelismo si deve al fatto che i segnali amorosi che lui manda alla sua amica Lei (Mify Chen) non vengono recepiti. Xin e Ang si incontrano per la prima volta mentre consegnano rispettivamente fiori e cioccolatini per San Valentino, dopodiché cominciano a provare affetto reciproco.  
L’altra storia d’amore è quella di Lei, che è infelice circa la sua relazione decennale con Da He (Sumi Ruping), un immaturo sognatore con poco successo nella vita reale. Nel corso della giornata, la ragazza riflette sulla propria delusione e si decide a troncare la relazione. Dal canto suo, Da He ha trovato da poco tempo maggiore fortuna nella vita e sta pensando di chiedere a Lei di sposarlo. Forse però è troppo tardi. Se paragonata alla prima storia, nella relazione tra Da He e Lei c’è in gioco molto di più ed è per questo che il suo spessore emotivo è maggiore. Chuang Chuan-ying e Lin Ching-yu sono godibili, anche se la leggerezza della loro storia non esige da loro molto più che interpretare degli stereotipi. Tra tutti gli attori è Mify Chen con il suo sguardo sensuale ad avere la miglior presenza scenica, e ad essere la cantante migliore, mentre Sumi Ruping possiede un’onestà che lo rende una persona di cui il pubblico può fidarsi. La loro storia è meno ingenua, o da film, rispetto a quella di Xin e Ang, malgrado il finale continui a risultare prevedibile. Questo però non è un difetto, visto che la sceneggiatura non ha pretese, e l’atmosfera canterina del film, unita all’umorismo giocoso, lo portano avanti splendidamente.

Le storie collaterali offrono un supporto molto piacevole. Sandrine Pinna e Nana Lee rubano la scena, nel loro poco tempo sullo schermo, nel ruolo di una coppia lesbica che si affretta a partecipare a una cerimonia nuziale di gruppo all’aperto, pur non potendo sposarsi legalmente. Questa sottotrama è una delle parti più socialmente rilevanti del film, in quanto Taiwan sta lottando per diventare il primo territorio asiatico a legalizzare i matrimoni omosessuali. A rendere la sottotrama ancor più piacevole è un gentile cameo del sindaco di Taipei, Ko Wen-je, che interpreta se stesso mentre presiede alla cerimonia all’aperto, presumibilmente suggerendo in tal modo il proprio orientamento politico a proposito della parità nei matrimoni.
Wei Te-sheng include nel film alcuni cameo in cui appaiono quasi tutti gli attori del suo Cape No. 7, con l’obiettivo di creare un evidente collegamento tra i suoi due film musicali. Fa persino interpretare a Van, il divo di Cape No.7, la canzone più orecchiabile di tutto il film, Big world, small world”, un numero soft rock che conclude degnamente questo San Valentino musicale estremamente piacevole.
Ross Chen (www.lovehkfilm.com)
Regia: 
Wei Te-sheng
Anno: 
2017
Durata: 
109
Stato: 
Taiwan

Trailer

https://www.youtube.com/watch?v=z-SMsx9K6mg

Photogallery

  • 52 Hz I Love You 00
  • 52 Hz I Love You 01
  • 52 Hz I Love You 02
  • 52 Hz I Love You 03
  • 52 Hz I Love You 04
  • 52 Hz I Love You 05
  • 52 Hz I Love You 06
  • 52 Hz I Love You 07
  • 52 Hz I Love You 08
  • 52 Hz I Love You 09
  • 52 Hz I Love You 10