Far East Film Festival 20

Udine Italy April 20th/ April 28th 2018
The Film Festival For Popular Asian Cinema

CALENDARIO

Per data

LMMGVSD
    212223

Per titolo

Ricerca

  • Venerdì 28 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 13.15
    Ashley Cheung Yin-kei - Lam Chi-yu - Ren Xia - Feibi Wong Fong-yi
    2017, Hong Kong
    Fresh Wave è un’organizzazione no profit indipendente, guidata dal fondatore Johnnie To, che finanzia la realizzazione di cortometraggi di giovani registi per presentarli poi in concorso all’omonimo festival. Nelle nomination agli Hong Kong Film Award, tra i primi candidati figurano ex allievi di Fresh Wave: Mad World (3 premi) e Trivisa (5 premi). Il futuro è ora.
  • Mercoledì 26 2017
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 22.00
    Park Kwang-hyun
    2017, South Korea
    Kwon Yoo è un giocatore di videogame online, intraprendente, con attitudine al comando e disponibilità a sacrificarsi. Nella vita reale è un perdente che vive con la madre. Dopo aver recapitato un cellulare dimenticato, il giovane si ritrova accusato di stupro e omicidio. Evaso dal carcere, troverà inaspettati aiutanti proprio nei suoi amici online. Action high-tech che mischia di continuo le carte in tavola, con ironia e grande senso dello spettacolo.
  • Sabato 22 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 17.25
    Chung Mong-hong
    2016, Taiwan
    Il maestro della risata Michael Hui torna sul grande schermo con una delle sue migliori performance, interpretando un anziano tassista in questa dark comedy di Chung Mong-hong. Na Dow è un corriere della droga al servizio del gangster Bao. Mentre aspetta la macchina che da Taipei deve portarlo a Tainan per una consegna, Na Dow viene avvicinato da Xu, che lo convince a usare il suo scassato taxi. Il viaggio si rivelerà tutt'altro che semplice!
  • Mercoledì 26 2017
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 17.15
    Kobayasi Syoutarou
    2017, Japan
    Un giovane contractor spiantato, che non disdegna di collaborare con la yakuza, e un gangster suo amico-nemico si fanno fregare da un produttore cinematografico che si invola con i milioni della yakuza. Ma la truffa si rivela solo la punta dell’iceberg di una manovra che mette sul piede di guerra un altro clan più potente. Fra dramma e commedia, un film "buddy-buddy" dalle gag divertenti, lampi di violenza ma soprattutto con due attori irresistibili.
  • Giovedì 27 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 00.00
    Lim Dae-woong
    2017, South Korea
    Dopo 25 anni di carcere per aver ucciso marito e figlio Mi-hee torna nella casa dove tutto successe. Convinta della sua innocenza la donna rivive i tragici fatti di quella notte aiutata da un giovane prete che vuole darle conforto. Il sacerdote scopre un oscuro segreto dietro alla casa, mentre Mi-hee avverte delle oscure presenze esattamente come 25 anni prima. La storia si sta ripetendo? Labirintico horror in cui nulla è come sembra.
  • Lunedì 24 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 17.20
    Nishitani Hiroshi
    2017, Japan
    Sawa, a causa di una relazione con un uomo sposato, ha dovuto divorziare e ha perso famiglia, amici e lavoro. L’ostracismo derivato da questa vicenda l’ha costretta a trasferirsi in un’altra città con un altro nome. Ma il destino vuole che incontri di nuovo il suo amante e basta uno sguardo… La passione divampa ma fa anche cadere il primo pezzo di un domino che porterà alla tragedia. Furia e passione incarnati da Aya Ueto e Takumi Saito in stato di grazia!
  • Venerdì 28 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 22.00
    Liu Jie
    2016, China
    Bisogna fare attenzione che gli scheletri negli armadi non decidano di uscirne! Jiawei viene chiamato a sgombrare l’appartamento del fratello che non paga l’affitto ed è irreperibile. Qua scopre che la sua vicina è stata uccisa e che il fratello è accusato di spiare il vicinato. Come se non bastasse un killer comincia tormentare la sua famiglia. Le tracce portano al fratello e la situazione fa precipitare Jiawei in un baratro di allucinazioni su cui incombe un cupo passato.
  • Sabato 22 Aprile
    Visionario, Via Asquini 33
    ore 15.00
    Yip Wilson
    2008, Hong Kong
    Biopic d’azione dedicato ai primi anni della vita di Ip Man, il celebre maestro di kung fu al quale si deve la diffusione della scuola del wing chun, noto per aver avuto come allievo l’adolescente Bruce Lee. Ambientato negli anni ’30 a Foshan, nella Cina meridionale, durante l’occupazione militare giapponese, è il racconto patriottico di un eroe cinese che si oppone a un aggressore straniero, ma anche una pietra miliare indiscussa del cinema di arti marziali cantonese.
  • Martedì 25 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 19.30
    Feng Xiaogang
    2016, China
    Li Xuelian e suo marito fingono di divorziare per ottenere un appartamento in città. Una volta ottenuta la casa il marito la abbandona. Li Xuelian prima cerca una soluzione pacifica, poi medita un crimine ma entrambe le vie non porta a nulla. Comincia allora un’inesauribile lotta contro il colosso burocratico cinese. Riuscirà a sconfiggerlo? Capolavoro di Feng Xiaogang, un film satirico, elegante e visivamente audace. Un nuovo vertice del cinema cinese.
  • Mercoledì 26 Aprile
    Visionario, Via Asquini 33
    ore 17:45
    Andrew Lau, Alan Mak
    2002, Hong Kong
    Un poliziotto e un membro delle triadi lavorano come agenti sotto copertura integrati nelle due opposte fazioni e vengono incaricati di scoprire l’identità dell’altro prima che venga rivelata la propria. La crisi di Hong Kong si riflette in quella dei due personaggi principali in un thriller d’azione divenuto leggendario, una pietra di paragone culturale per tutto ciò che gli hongkonghesi considerano rappresentativo del cinema locale.
  • Venerdì 21 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 22.20
    Jimmy Henderson
    2017, Cambodia
    Una task force deve scortare in carcere Playboy, leader della banda Butterfly, una gang tutta composta da pericolose criminali. Per ridursi la pena Playboy è pronto a svelare l’identità del vero capo: Madame. Questa scatena l’inferno all’interno della prigione. Come uscire vivi dall’edificio? Pura exploitation con azione, ironia, botte da orbi e bellezze letali dove il rumore delle ossa rotte fa da colonna sonora. Anche la Cambogia ha il suo The Raid!
  • Venerdì 28 Aprile
    Visionario, Via Asquini 33
    ore 13.45
    Jimmy Henderson
    2017, Cambodia
    Una task force deve scortare in carcere Playboy, leader della banda Butterfly, una gang tutta composta da pericolose criminali. Per ridursi la pena Playboy è pronto a svelare l’identità del vero capo: Madame. Questa scatena l’inferno all’interno della prigione. Come uscire vivi dall’edificio? Pura exploitation con azione, ironia, botte da orbi e bellezze letali dove il rumore delle ossa rotte fa da colonna sonora. Anche la Cambogia ha il suo The Raid!
  • Domenica 23 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 15.10
    Stanley Tong
    2017, China
    Jack, un famoso archeologo, il suo team e una bella collega indiana sono alla ricerca di un antico tesoro in Tibet quando sono attaccati da un gruppo di mercenari. Usando la sua vasta conoscenza della storia e del kung fu, Jack intraprende una corsa intorno al mondo per vincere la caccia al tesoro e salvare un’antica cultura. Ritmo, avventura, colore e comicità: il tornado Jackie Chan colpisce ancora! Il leone non ha perso il pelo e neanche il vizio.
  • Martedì 25 Aprile
    Visionario, Via Asquini 33
    ore 15.00
    Chow Stephen
    2004, Hong Kong
    Sing, un ladruncolo da quattro soldi nella Shanghai degli anni ‘30, scatena accidentalmente una faida tra la Gang delle Asce e gli abitanti di Vicolo dei Porci, in buona parte maestri di arti marziali sotto mentite spoglie. Il film che ha portato ufficialmente Stephen Chow alla ribalta internazionale è una straordinaria ed esplosiva miscela delle sue ispirazioni, da Bruce Lee agli anime giapponesi, dagli Shaw Brothers ai cartoni animati Looney Tunes.
  • Sabato 22 Aprile
    Visionario, Via Asquini 33
    ore 17.00
    Pang Ho-cheung
    2010, Hong Kong
    A Hong Kong il divieto di fumare nei luoghi chiusi ha portato le persone a riunirsi a fumare all’aperto intorno ai bidoni della spazzatura, e proprio in uno di questi gruppetti scatta il colpo di fulmine e un’improbabile storia d’amore tra un pubblicitario e una commessa. Dialoghi brillanti, una capacità di invenzione continua e uno stile radicale fanno di questo film uno degli esempi più felici e originali del cinema irriducibilmente cantonese di Pang Ho-Cheung.
  • Martedì 25 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 15.00
    Hur Jin-ho
    2016, South Korea
    Deokhye è stata l’ultima principessa della Corea. Sotto il dominio coloniale giapponese è stata deportata come un ostaggio. Nonostante le dure condizioni, ha sempre lottato per mantenere viva la speranza del suo popolo. Jang-Han è un combattente per l’indipendenza della Corea la cui missione è di riportare la principessa in Corea del Sud. Una sensazionale performance attoriale che impreziosisce un dramma dove, oltre alla storia, anche la passione è autentica.
  • Sabato 22 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 12.40
    Pang Ho-cheung
    2017, China & Hong Kong
    La convivenza di Jimmy e Cherie non è rose e fiori. La pigrizia e la dedizione per le paccottiglie dell'uomo sono mal tollerate dalla compagna che si sfoga con le sue amiche sull'incrinarsi del loro rapporto. A peggiorare la situazione ci si mettono il padre di Cherie, una vecchia amica di Jimmy che si trasferisce da loro e degli sms sospetti sul telefono di lui. Riusciranno a rinsaldare le crepe? Amore, sesso ed altri guai… Pang is back in town!
  • Martedì 25 Aprile
    Teatro Nuovo Giovanni da Udine
    ore 11.05
    Uchida Eiji
    2017, Japan
    Ancora bambina Ai viene mandata a vivere con una bizzarra setta. Quando il leader viene arrestato la ragazza deve reinserirsi nel mondo a cominciare dalla scuola. Ma questo si rivela un percorso tortuoso con cupe deviazioni. L'angelo custode è il mite Ryota, il diavolo tentatore l'affascinante Yuji. Una storia di formazione anticonvenzionale, una commedia ruvida e un tuffo nelle pieghe oscure della società giapponese, il tutto permeato da una cupa ironia.