Far East Film Festival 20

Udine Italy April 20th/ April 28th 2018
The Film Festival For Popular Asian Cinema
Teatro Nuovo Giovanni da Udine
Lunedì 24 Aprile, ore 15.00

CALENDARIO

Per data

LMMGVSD
    212223

Per titolo

Ricerca

Run-Off

Nell’estate del 2009, un film che parlava di salto con gli sci dal titolo Take-Off ha conquistato il botteghino coreano. Interpretato da Ha Jung-woo, il film era incentrato su alcuni atleti sfigati che vengono raggruppati alla meno peggio per formare la prima nazionale sudcoreana di salto con gli sci. Tratto (più o meno) da una storia vera, il film ha catturato l’attenzione dell’intera nazione e ha venduto 8,1 milioni di biglietti.

Sette anni dopo è uscito una specie di sequel. Ma invece di ritornare sugli stessi personaggi o di concentrarsi su una diversa squadra di saltatori sugli sci, i produttori hanno invece deciso (come nella popolare serie Whispering Corridors) di portare avanti solo la formula originale del film. Sempre basato su una storia vera (più o meno), Run-Off cambia sport e genere per concentrarsi su alcune giocatrici sfigate che vengono raggruppate nel tentativo di formare la prima nazionale femminile sudcoreana di hockey su ghiaccio.
A prima vista, sembra che si tratti un obiettivo irraggiungibile. Benché molte di queste ragazze sappiano pattinare (tra le componenti c’è una pattinatrice di figura e un’ex pattinatrice di velocità che è stata espulsa dalla nazionale), non sanno però giocare a hockey. Unica eccezione è Ri Ji-won, una transfuga nordcoreana che un tempo era una delle giocatrici più importanti della esperta squadra nazionale del suo paese. Lei però è riluttante a partecipare perché è stata obbligata a unirsi alla squadra quando il suo unico desiderio è quello di emigrare in Finlandia. Intanto, l’apertura dei Giochi Asiatici Invernali del 2003 ad Aomori, in Giappone, in cui è prevista la partecipazione sudcoreana insieme ad altri quattro paesi, si fa sempre più vicina.

Come si può vedere, lo schema di Run-Off è quanto di più banale ci possa essere e, malgrado gli sforzi del famoso attore caratterista Oh Dal-su (The Master, Ode to My Father) nel ruolo dell’allenatore, la prima metà del film non brilla. Poi però accade qualcosa più o meno a metà strada. In parte è grazie al carisma delle diverse attrici che interpretano le componenti della squadra, e in particolare dell’inimitabile Su Ae (The Flu, A Family) nel ruolo di Ji-won. Per quanto la sceneggiatura sia essenzialmente modesta a livello della commedia di situazioni, è senz’altro efficace nella caratterizzazione dei personaggi; così, più tempo trascorriamo in compagnia di queste donne più veniamo assorbiti dalla loro storia. In seguito la trama prende uno sviluppo piuttosto audace nel momento culminante del film, che tra l’altro porta sullo schermo la giovane e bollente attrice Park So-dam (The Priests). Come quando una bravissima giocatrice entra in campo per una sostituzione verso la fine della partita, l’entrata di Park cambia completamente il tenore del film.

Quelli che vogliono trovare difetti a Run-Off non avranno alcun problema, ed è vero che i suoi incassi al botteghino (700.000 biglietti venduti) sono stati una minima parte del film originale. Ma per molti versi questo è un film decisamente più piacevole del primo: se paragonato a Take-Off, c’è un atteggiamento molto meno nazionalista e c’è molto più sentimento. La partita finale è considerevolmente più drammatica ed è anche uno dei rari film sullo sport dove i numeri sul tabellone a fine partita non sono la cosa che ci interessa di più. Malgrado un inizio debole, Run-Off finisce come un film forte, con ancora molta energia da spendere.
Darcy Paquet
Regia: 
Kim Joun-hyun
Anno: 
2016
Durata: 
126
Stato: 
South Korea

Trailer

https://www.youtube.com/watch?v=8i7kGLv9pDQ

Photogallery

  • Run Off 00
  • Run Off 01
  • Run Off 02
  • Run Off 03
  • Run Off 04
  • Run Off 05
  • Run Off 06
  • Run Off 07
  • Run Off 08
  • Run Off 09
  • Run Off 10
  • Run Off 11