Far East Film Festival 20

Udine Italy April 20th/ April 28th 2018
The Film Festival For Popular Asian Cinema
Teatro Nuovo Giovanni da Udine
Lunedì 24 Aprile, ore 19.45

CALENDARIO

Per data

LMMGVSD
    212223

Per titolo

Ricerca

Split

Elementi contraddittori si mescolano in modi intriganti in Split di Choi Kook-hee, uno dei film d’esordio più soddisfacenti dell’industria cinematografica coreana nel 2016. Yoo Ji-tae veste i panni di Chul-jong, un abile giocatore di bowling che in passato si era fatto strada nel circuito professionistico. Dopo un incidente al ginocchio, però, è costretto a rimanere nel circuito amatoriale, dove un bravo giocatore può guadagnare un sacco di soldi attraverso truffe e scommesse. La sua socia in affari è Hee-jin (Lee Jung-hyun), che possiede una buona capacità imprenditoriale, ma che è anche oppressa da debiti per diverse migliaia di dollari nei confronti di un aggressivo rivale che si chiama Toad. E se non riuscirà a ripianare presto il suo debito, perderà il mutuo sull’amata sala da bowling del suo defunto padre.

I due lavorano nelle sale da bowling locali, approfittando di ingenui appassionati per racimolare una certa somma di denaro, ma Chul-jong e Hee-jin rimangono comunque molto distanti dal loro obiettivo. Poi, un giorno, Chul-jong si imbatte in Young-hoon (Lee David) intento in una solitaria partita a bowling in una sala malmessa. Molto giovane e affetto da una grave forma di autismo, Young-hoon ha tuttavia un talento naturale per il bowling. Chul-jong non riesce a credere ai suoi occhi... e subito comincia a vedere possibili guadagni.
Split è cinetico e dinamico per il modo in cui è girato, con una vera energia trainante presente in ogni scena, e riesce a rendere pressanti ed entusiasmanti sia le scene delle partite a bowling che gli scontri nella vita reale. Ma il vero centro del film è lo studio della personalità di tre personaggi complicati che fanno fatica ad esprimere i propri sentimenti. Ognuno di essi sta affrontando a modo suo delle difficoltà, ma sono privi dell’autoconsapevolezza necessaria ad affrontare la causa principale dei loro problemi. Il vero dramma del film riguarda quel che accadrà quando questi tre protagonisti verranno uniti dalle circostanze. 

È entusiasmante vedere un attore affermato e di lungo corso in un ruolo che permette di guardarlo sotto una luce diversa. È questo il caso di Yoo Ji-tae, che dopo aver debuttato come protagonista romantico ed essersi affermato con il ruolo del giovane malvagio di Old Boy, ha affrontato una vasta gamma di ruoli. Nel suo personaggio in questo film ci sono un lato convincente e una sicurezza di sé che rendono la sua performance emozionante. Anche l’attrice e cantante Lee Jung-hyun è nota per l’intensità che conferisce ai suoi personaggi, come nella memorabile performance in Juvenile Delinquent di Kang Yi-kwan. In Split, non solamente recita bene il suo ruolo, ma è perfettamente complementare agli altri attori e rende viva ognuna delle sue scene. E Lee David, che alla sua giovane età ha già alle spalle un impressionante serie di ruoli in film come Poetry e Pluto, veste i panni del suo personaggio autistico con una naturalezza che rifugge da ogni sentimentalismo rendendo la sua evoluzione all’interno della storia estremamente convincente.

Il regista Choi Kook-hee in questo film sta in equilibrio su una linea molto sottile, dato che a prima vista gli aspetti più duri e quelli più delicati del film sembrano essere in contraddizione gli uni con gli altri. Un passo falso avrebbe potuto facilmente mandare in pezzi la progressione drammatica o far sembrare il film artificiale o poco convincente. Ma in qualche modo lui riesce a mantenere l’omogeneità del tutto, con una coerenza che già è inconsueta in un regista affermato, figuriamoci in un esordiente. Split ha ricevuto ottime valutazioni dagli spettatori, anche se il suo risultato al botteghino si è forse rivelato al di sotto delle aspettative (ha avuto la sfortuna di uscire in sala durante le massicce dimostrazioni contro la presidente coreana). Ma il film fa ben sperare per il futuro di Choi Kook-hee.
Darcy Paquet
Regia: 
Choi Kook-hee
Anno: 
2016
Durata: 
121
Stato: 
South Korea

Photogallery

  • Split 00
  • Split 01