Ramen Heads

Dal Giappone, il film che sta facendo impazzire il pubblico degli Stati Uniti!
Giovedì 12 aprile, al Cinema Centrale, una ghiotta anteprima del Far East Film Festival e di Casa Ramen, il ristorante che animerà il Visionario durante il FEFF.

Il ramen non si mangia: si slurpa! Sembra uno slogan degli anni ‘80, al limite del gergo paninaro, ma è l’esatto contrario: il verbo “slurpare”, per i giapponesi, indica un’azione quasi sacra. Certamente liturgica. L’azione di chi assapora il ramen come va assaporato...

Vi piace mangiare? Vi piace cucinare? Allora, giovedì 12 aprile alle 20.00, non potete davvero perdere l’incredibile Ramen Heads, in anteprima assoluta al Cinema Centrale (il biglietto costa solo 3 euro e le prevendite sono attive anche online)! Più che un film, una bizzarra, divertente, assurda e... saziante dichiarazione d’amore!

Diretto da Koki Shigeno, e già cult negli Stati Uniti, Ramen Heads ci rivela i segreti dei migliori chef di ramen del Giappone (a cominciare dall’imperatore indiscusso: Tomita Osamu) è rappresenta un doppio “preludio”: all’imminente Far East Film Festival 20, che presenterà Ramen Heads nella sezione documentari, e l’apertura udinese di Casa Ramen, il pop up restaurant che Luca Catalfamo gestirà al Visionario durante il festival.

Chi conosce il ramen sa perfettamente che, in realtà, qualunque definizione che si avvicini al concetto di “spaghetti in brodo” non solo è riduttiva, ma altamente fuorviante. Il ramen è un’esperienza unica: la sensazione che si prova “slurpandolo” è molto vicina a quella di aver concluso un pasto completo, dal primo al contorno (nella ciotola di brodo caldo, con tagliatelle o tagliolini di frumento, può essere aggiunta una varietà infinita di ingredienti: carne, pesce, molluschi, germogli di soia, uova, alghe marine, porri e, a volte, miso, pesto di sesamo e salsa di soia).

Se Ramen Heads, dunque, appagherà il vostro sguardo, i piatti di Casa Ramen appagheranno i vostri sensi, dall’olfatto al gusto. 9 giorni di pura magia gastronomica al Bar del Visionario (dal 20 al 28 aprile, orario continuato dalle 12.00 alle alle 22.30), in esclusiva per il FEFF e in compagnia di uno chef, Luca Catalfamo, giudicato tra i più creativi della sua generazione.

Nella Casa Ramen di Udine si potrà vivere la stessa esperienza offerta nella sempre affollatissima Casa Ramen di Milano, il gioiello di Catalfamo dove (garantiscono i critici) il ramen che viene preparato è tra i migliori d’Europa! Chef Luca, del resto, fra pochi mesi aprirà una Casa Ramen a New York e ha conquistato perfino i manager del Museo del ramen di Shinyokohama, ricevendo i finanziamenti per un pop up restaurant a Tokyo.