Customs Frontline

World Premiere | In Competition | Closing Film

 

Guest stars:
Herman YAU, director
Erica LI, screenwriter
Nicholas TSE, actor

 

Dopo un paio di escursioni cinematografiche nella Cina continentale, la scorsa estate, con i thriller Raid on the Lethal Zone e Moscow Mission, il prolifico e versatile regista hongkonghese Herman Yau torna a scatenare il caos nella sua città natale in Customs Frontline.

Quando una nave portacontainer si manifesta misteriosamente nelle acque di Hong Kong, gli agenti doganali locali si imbarcano in un pericoloso dramma internazionale.

Dopo essere salita a bordo, una squadra guidata da Cheung Wan-nam (Jacky Cheung) e comprendente il giovane rampante Chow Ching-lai (Nicholas Tse) scopre i cadaveri dei membri dell’equipaggio e un enorme deposito di armi, inclusa una preziosa bussola da usare su un sottomarino.

L’arsenale, che si pensa sia stato rubato in Thailandia, viene trasportato in un deposito di armi del governo per esservi custodito. Quando gli ufficiali dell’Interpol thailandese arrivano per un’ispezione, i contrabbandieri di armi fanno irruzione: è un piccolo esercito di mercenari con un convertiplano per portare via il carico. Il raid provoca diverse vittime e traumatizza gli agenti, determinando una rapida escalation in risposta. Autorità doganali e servizi segreti, guidati rispettivamente da Kwok Chi-keung (Francis Ng) e Athena Siu (Karena Lam), devono lavorare insieme e internazionalizzarsi per catturare i criminali.

La spedizione sembra essere collegata a un conflitto in espansione in Africa, dove le repubbliche di Loklamoa e Hoyana sono ai ferri corti dopo l’intrusione forzata dell’una nelle acque territoriali dell’altra. Chow e l’agente thailandese Ying (Cya Liu) partono per Loklamoa per un’indagine congiunta tra Interpol e l’Organizzazione Mondiale delle Dogane e iniziano a capire come è coinvolto il trafficante d’armi Dr. Raw (Amanda Strang). I due intuiscono che c’è una talpa alla dogana, mentre a Hong Kong gli investigatori individuano la compagnia di spedizioni locale che è coinvolta nell’affare. Quando si delinea il quadro completo di come sono spuntate fuori le armi e dove sono dirette, ci sono tutti gli ingredienti per un grande dramma nel Victoria Harbour di Hong Kong.

I migliori film polizieschi e d’azione di Herman Yau sono un intrattenimento energico e veloce, ricco di scene epiche nuove e ambiziose. Customs Frontline presenta diversi elementi in comune con i precedenti blockbuster di Yau della serie Shock Wave, senza però che la posta in gioco sia cosi pericolosamente alta (in Shock Wave 2 i poliziotti di Hong Kong avevano a che fare con una minaccia nucleare); ma il film offre un livello ancora superiore di azione con i cittadini hongkonghesi in pericolo. Un approccio nuovo arriva con il passaggio dall’eroismo della polizia – un tema che non piace più agli spettatori hongkonghesi più giovani – al dipartimento doganale. Yau passa rapidamente in rassegna i compiti degli agenti doganali per tornare poi a scatenare l’inferno con intrighi da entrambe le parti del confine. Inseguimenti automobilistici, assalti armati e gravi collisioni marittime entrano tutti in scena mentre il divo e coreografo d’azione esordiente Nicholas Tse lavora con Yau per mantenere l’azione tesa e avvincente.

Anche gli sceneggiatori Erica Li ed Eric Lee si impegnano a dare corpo ai personaggi di Customs Frontline. Chow è estremamente fiducioso sul lavoro, ma è anche un solitario impacciato che affronta con difficolta le relazioni. Invece Cheung, che i colleghi ammirano per la gentilezza e l’alacrità nel lavoro, in privato affronta un grande stress psichico.

La varietà dei personaggi richiede un cast capace e convincente, e Yau lo trova in divi sperimentati come Jacky Cheung, Francis Ng, Nicholas Tse e Karena Lam, oltre a talenti emergenti come Michelle Wai.

Può sembrare che oggi il cinema d’azione più intenso e con protagonisti carismatici sia in declino all’interno della produzione cinematografica di Hong Kong, con i giovani talenti che attirano maggiormente l’attenzione con loro produzioni ben più piccole, ma con Customs Frontline Yau e la sua squadra fanno del loro meglio per mantenere vitali e dirompenti i famosi thriller sgargianti di Hong Kong.

Tim Youngs
Regia: Herman YAU
Anno: 2024
Durata: 120'
Stato: Hong Kong
02/05 - 22:10
Teatro Nuovo Giovanni da Udine
02-05-2024 22:10 03-05-2024 00:10Europe/Rome Customs Frontline Far East Film Festival Teatro Nuovo Giovanni da UdineCEC Udine cec@cecudine.org

Photogallery